logo hlo bianco

Chiusa una porta, si apre un portone.

Daniela Zuccotti

Daniela Zuccotti

5 Dicembre 2022

In fondo ci ho sempre creduto.

Forse perché sono una bilancia. Anche nei momenti più scuri, ho visto sempre all’orizzonte un po’ di azzurro. Penso che tutto stia nell’accogliere il cambiamento. Nell’abbassare certi scudi e far fluire l’energia che passa da un corpo all’altro, da una mente all’altra.

Non dico che sia facile, ma sono convinta sia possibile. 

 

Quando si è giù di corda la prima cosa che smettiamo di fare è prenderci cura di noi stesse. Anche vestirci diventa una fatica. E va bene, una breve fase-tuta/riga-da-cuscino-sulla-faccia ci sta, ma poi bisogna reagire indossando un filo di trucco e degli abiti che ci fanno stare meglio, è il primo passo. 

L’azzurro è il colore della ricerca, della riflessione, dell’interiorizzazione.

Indossarlo dona grande fiducia nelle proprie capacità. E nella vita.

 

Forse è per questo che in questo periodo non posso fare a meno del mio rassicurante cappotto doppiopetto Hlo! azzurro con spacchi laterali, coordinato alla borsa (che a volte porto senza tracolla) e al morbido maglione in mohair di un tono più chiaro.

Per dimostrare a me stessa che sono ancora capace di guardare le cose da un altro punto di vista oggi ho giocato con il cardigan nero: usandolo come sciarpa oppure allacciandolo a testa in giù per ottenere un crop jumper. 

 

È una buona terapia, provate. 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.