METTITI COMODA

Sandra Bacci

Sandra Bacci

25 Gennaio 2024

O stai dalla parte delle cause o da quella degli effetti. Perché a sentirsi insoddisfatti o demoralizzati siamo bravi tutti. Nessuno si dimostra incapace.

E la vita ce ne offre di opportunità, ogni giorno.

Ho sempre pensato che in fondo ci dobbiamo decidere. O continuiamo a raccontarci che non potremo mai migliorare le nostre vite, passando in rassegna gli infinti motivi per cui il nostro presente non ci piace più. Oppure possiamo metterci in squadra con le cause, assumerci le responsabilità e cominciare la partita: con la sfortuna, con il destino, con ogni tipo di difficoltà che la vita ci ha posto davanti.

Metterci comode e iniziare a giocare. Questo non vuole essere l’ennesimo consiglio di motivazione all’azione perché, se scegli di diventare quello che gli altri si aspettano da te, forse, piano piano, dimentichi quello che sei veramente e quello che sei stato.

Stare in squadra con le cause non significa necessariamente correre verso un ennesimo cambiamento di cui intimamente non sentiamo il bisogno, ma riscoprire anche la capacità di star fermi. La fedeltà verso ciò che amiamo o abbiamo amato in passato, in un mondo che si muove tanto veloce credo che sia un valore da riscoprire.
Sicuramente non sarà la scelta più semplice ma vale la pena tentare.

Qualche tempo fa ho letto una frase bellissima di M. Bussola: “La vita non è una montagna da scalare, un treno da non perdere, un obiettivo da centrare ma è una piccola stanza da arredare con cura. Non è una cima da raggiungere a tutti i costi. È la scelta di un buon posto in cui fermarti.”

E io ho scelto di farlo riscoprendo passioni che avevo abbandonato in un percorso di inutile pulizia.

Mi sono messa comoda e ho cominciato a cercare un buon posto dove fermarmi.

A cura di Sandra Bacci